Podcast | Nuvolari, quella volta che "di morire non gli importava niente"

img

"Basso di statura, cinquanta chili d’ossa, mani come artigli, sguardo come quello di un falco per i figli, muscoli eccezionali". Era così Tazio, così come lo canta Lucio Dalla nell’interpretare le parole scritte da Roberto Roversi. Parole che riescono a far respirare l’essenza di un’epoca pulsante di leggenda ed eroi.  E Nuvolari, Nivola, era uno di quelli. E lo è stato ...Continua a leggere

×