MotoGP | Gp Giappone FP1: doppietta Ducati con Miller e Bagnaia

img

MotoGP Gp Motegi Prove Libere 1 – Ottimo inizio per la Ducati a Motegi, tracciato che ospita il Gran Premio del Giappone, 16esima tappa della MotoGP 2022. A centrare il miglior tempo è stato Jack Miller, che ha portato la Desmosedici ufficiale in cima alla classifica dei tempi con il crono di 1:44.509 (poteva essere un giro ancora migliore senza il traffico, ndr), seguito dal team-mate Pecco Bagnaia, staccato di soli 28 millesimi, per una doppietta Ducati. Terzo tempo per la Yamaha di Fabio Quartararo, a lungo in testa ad una sessione più lunga del solito, visto che oggi si sono disputate come da programma le sole FP1. Il leader della classifica iridata è vicinissimo alla Ducati, a soli 21 millesimi da Bagnaia e a 49 millesimi da Miller. Vicino anche Aleix Espargarò, che con l’Aprilia ha centrato il quarto tempo con il crono di 1:44.577, a soli 68 millesimi dalla vetta. Ottima la sessione di Luca Marini, quinto con la Ducati del Mooney VR46 Racing Team e davanti ad un Marc Marquez (Honda) che fisicamente è sembrato più in difficoltà con il braccio destro. Ricordiamo che lo spagnolo della Honda è rientrato solo la settimana scorsa a oltre 100 giorni dalla quarta operazione al braccio. Chiudono la Top Ten il team-mate di Marc Marquez, il connazionale Pol Espargarò, le KTM di Brad Binder e Miguel Oliveira e l’Aprilia di Maverick Vinales. Il vincitore di Aragon Enea Bastianini (Ducati Gresini) è solamente 14esima dopo una scivolata senza conseguenze e con le previsioni meteo che danno pioggia e che potrebbero quindi complicare il proseguo del weekend del pilota riminese. Migliora le performance ma non le posizioni rispetto alle precedenti gare Franco Morbidelli, che ha chiuso si 16esimo con la Yamaha, ma a poco più di mezzo secondo dalla vetta. Rookie FP1 MotoGP GP Giappone Il miglior rookie è stato Darryn Binder (Yamaha WithU RNF) 18esimo, seguito da Marco Bezzecchi (Ducati Mooney VR46 Racing Team) 19esimo, Raul Fernandez (KTM Team Tech 3) 21esimo, Remy Gardner (KTM Team Tech 3 e dal prossimo anno in Yamaha Superbike ) 23esimo e Fabio Di Giannantonio (Ducati Gresini) 24esimo.

×